Translate

domenica 6 aprile 2014

PECAN PIE IN VERSIONE ITALIANA

Il fatto di ricevere dalle aziende nuovi prodotti è stimolante, poichè mi porta alla scoperta e talune volte alla creazione di nuove ricette.
Tutto ciò ovviamente è avvenuto anche per le Noci Pecan, inviatemi dall'Azienda Agricola Sirgole e come già accennato nel post precedente, sono noci di origini Sud Americane. E allora mi son detta: oltre ad adattarle a varie ricette nostrane, perchè non andare a riproporre qualcosa che sia tipico del loro territorio?
Dopo qualche ricerca su internet ho trovato la Pecan Pie , ovvero la torta tipica realizzata con le noci Pecan , soprattutto durante le feste natalizie o del Ringraziamento.
Ma ovviamente c'era un problemino piccino picciò : occorreva la glassa di sciroppo di mais ( o meglio conosciuta come melassa ) ... ma io dalle mie parti dove l'andavo a prendere?
Avrei dovuto abbandonare l'idea...ma che food-blogger sarei stata se non fossi riuscita a d adattare una ricetta alle mie esigenze?
E allora pensa che ti ripensa , spulciando i vari giornali di cucina che ho in casa alla fine l'idea me l'ha data sempre lui...il mio maritino sciupatino, proprio mentre stava mangiando uno snack dietetico al massimo, contenente del caramello morbido . Ed ecco che nella mia mente arriva l'idea con il trillo , e in un attimo davanti ai miei occhi si materializza la Pecan Pie versione italiana .
Devo dire un vero successone, tutti l'hanno gradita e richiesto la ricetta ...e ripensandoci :- Non è che ho brevettato un nuovo dolce ?!? 
Mah chissà...comunque il merito non è stato solo il mio , ma delle spettacolari noci Pecan


- Difficoltà : difficile
- Tempo : 90 minuti
- Costo : € 8 circa

- Ingredienti :
Per la pasta frolla :
350 g di farina tipo "00"
120 g di zucchero
150 g di burro
1 pizzico di sale
1 uovo intero
1 tuorlo
1/2 cucchiaino di lievito secco per dolci

-Per la farcia
230 g di Noci Pecan
150 g di zucchero
200 ml di panna per dolci
1 cucchiaio di miele 
1 bustina di vanillina


- Preparazione :
Per la pasta frolla inserite tutti gli ingredienti in un robot da cucina ed impastate per pochissimi secondi. Compattate l'impasto poi con le mani, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigo per 30 minuti circa.
Nel frattempo preparate la farcia , facendo molto attenzione in quanto bisognerà preparare il caramello , che è altamente ustionante.
Con lo zucchero preparate il caramello La cosa importantissima è che occorre un polsonetto ( pentolino di rame stagnato) o una pentola antiaderente con doppio fondo in acciaio. 
Basta poggiare la pentola sul fornello a fiamma bassa, aggiungere un paio di cucchiai di zucchero ( ma anche di più a seconda della grandezza della pentola ) e lasciare che si sciogli. Non bisogna rimestarlo mettendo al suo interno nessun cucchiaio che sia esso di legno o di metallo, ma semplicemente facendo roteare la pentola , sollevandola leggermente dalla fiamma, prendendola per le maniche.la temperatura non dovrà superare i 160° in quanto avremo bisogno di un caramello chiaro. ( Per qualsiasi dubbio potrete visitare la ricetta su http://cucinaconimma.blogspot.it/2013/05/il-caramello.html
Al caramello, andrete ad aggiungere prestando sempre molta attenzione, la panna portata a bollore con la vanillina ed il cucchiaio di miele. Rimestando questa volta, portate il composto a bollore e aggiungere le noci sgusciate e pestate grossolanamente.
Fate cuocere il tutto per due minuti e lasciate intiepidire.

Adesso imburrate una teglia dl diametro di 26 cm , stendetevi la pasta frolla,mettendo da parte solo un pò per le strisce di copertura, versarvi la farcia, decorarla e cuocere in forno a 170° se ventilato, 190° se statico, per 30 / 35 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare prima di gustare .
Posso assicurarvi che all'interno il caramello, anche quando si sarà raffreddato sarà morbido.

- Occorrente :
Robot da cucina, polsonetto o pentola in acciaio con doppio fondo, teglia 26 cm di diametro




12 commenti:

  1. Deliziosa! Una ricetta originale rivisitata all'italiana!! Complimenti anche per la chiarezza con cui spieghi il procedimento per ottenere questo capolavoro! Assolutamente da replicare!

    RispondiElimina
  2. Grazie CUCINACONIMMA! che hai saputo reinventare e modellare su prodotti italiani una ricetta tipica americana. Il risultato è ottimo. perchè, Imma, sei un portento, ma poi, diciamola tutta, non sai solo cucinare ma anche scrivere! Imma complimenti per come hai usato le Noci Pecan Italia. In questi giorni 10 blog di cucina ci hanno chiesto le noci pecan, è merito tuo, forse. Vittorio Stasi

    RispondiElimina
  3. Molto originale! Reinventare mi piace tantissimo e tu lo hai fatto con maestria!

    RispondiElimina
  4. Le noci pecan sono ottime, le ho acquistate diverse volte anche se non conoscevo il loro nome, dalle mie parti le chiamiamo le noci brasiliane. Le ho sempre mangiate al naturale, non ho mai preparato nulla usandole come ingrediente. Il tuo dolce è molto invitante.

    RispondiElimina
  5. marcella stasi6 aprile 2014 18:59

    cucinaconimma, e se la chiamassimo PECAN PIE ITALIA?

    RispondiElimina
  6. non conoscevo la varietà delle noci pecan e anche la tua ricetta mi è nuova grazie a te oggi mi hai fatto venir voglia di assaggiare le noci vegan per non parlare del doce mamma che buono!

    RispondiElimina
  7. una torta bellissima oltre che squisita, complimenti! questa ricetta si addice davvero bene alle noci pecan, è da provare

    RispondiElimina
  8. Ciao ho conosciuto il tuo blog tramite l'iniziativa di kreattiva complimenti per le collaborazioni!

    RispondiElimina
  9. ottima e nuova ricetta, credo bene che vogliano tutti provarla ! brava!!!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Imma sai non conoscevo questo tipo di noci sei proprio brava lo hai trasformato in Made in italy perche non posti la ricetta del caramello sono andata sul blog che hai messo ma non me lo da .Saro io la solita imbranata .Ciao e di nuovo brava Amalia

    RispondiElimina
  11. Come cresce il tuo blog! Pieno di ricette interessantissime anche se alcune temo proprio non mi verranno mai belle e buone come a te ;)
    Lentamente dovrò riprendere da dove avevo lasciato e di post arretrati da leggere ehhh troppi ne avrai messi, intanto ti voglio coinvolgere in una catena, ti va?
    Leggi qua: http://cesentimamma.blogspot.it/2014/04/un-mondo-di-poesia.html
    un carissimo saluto

    RispondiElimina