Translate

martedì 8 luglio 2014

LE MELANZANE "CAUTATE"

Portare avanti le tradizioni culinarie della mia famiglia, soprattutto quelle delle mie nonne, è un pò l'obiettivo del mio blog. Ho notato che molte ricette nel corso degli anni sono andate perse, forse perchè le donne che prima dedicavano tanto tempo alla cucina , poichè destinate a restare in casa, oggi per seguire le proprie carriere hanno sempre meno tempo per dedicarsi ai fornelli.
Eppure trovo enormemente gratificante quando in casa , o per meglio dire in tavola  , si serva qualcosa cucinato con le proprie mani, anche a costo di sacrifici come una levataccia la mattina presto.
Ricordo che la mia nonna materna proprio per realizzare questa ricetta, che le era stata tramandata a sua volta  da sua nonna , iniziava la preparazione il giorno prima. Si sedeva sulla sua sedia accanto al camino e iniziava a grattugiare il formaggio e a sbriciolare la mollica del pane e poi il mattino seguente a "cautare" cioè svuotare ogni singola melanzana senza intaccarne nessuna.
Che profumo e che bontà si avvertivano nell'aria e che padellona gigante per contenere il tutto , si, perchè mia nonna ne preparava circa una cinquantina, da distribuire ad ogni figlio con rispettiva famiglia.
Non è un piatto da preparare spesso, a causa del fatto che è un tantino laborioso, oltre che in primis calorico, visto che richiede una certa  quantità di olio di oliva per la sua preparazione...
Mio marito poi la prima volta che ho realizzato questo piatto non vi  dico !!!!
Un bel piatto con all'interno una bella melanzana pacioccona, pacioccona , con il suo sughetto di contorno e lui se ne viene con la frase :- E questa sbobba cosa è?
Sbobba? Sbobbaaaaaa ???? Ma vi rendete conto ha offeso un piatto centenario della tradizione culinaria della mia famiglia e poi , non per fare la maestrina , ma sbobba sul vocabolario italiano , non sta ad indicare una minestra, una brodaglia? E alloraaaaaaaa !!!!!!!
Si è salvato in zona Cesarini dopo il primo assaggio, buon per lui , altrimenti un mattarello lo avrebbe colpito all'improvviso dietro la nuca !!! 
No, scherzo , non mi permetterei mai , ma di sicuro ci sarei rimasta malissimo. Sarà che come recita una canzone di Renato Zero è che in cucina è come se "fossimo di un altro lontanissimo pianeta "...ma si sa che gli opposti si attraggono e si compensano giorno dopo giorno, e che le tradizioni rivivono nei posteri che non hanno voglia di dimenticare ...
Proprio per essere veraci , non come le vongole, ma nel senso di veri, italiani, ho utilizzato per questa ricetta i Capperi I.G.P. del consorzio di Pantelleria, oltre che all'origano...
Non vi resta altro questa volta che non augurarvi buone mani in pasto, ma buona "cautata" !!!



- Difficoltà : difficile
- Tempo : 3 ore circa
- Costo : € 8 circa

- Ingredienti per 10 persone :
10 melanzane piccole
500 g di mollica di pane raffermo
150 g di parmigiano reggiano grattugiato
150 g di pecorino grattugiato
120 g di prosciutto cotto
1 pizzico di sale
5 pomodorini
1 spicchio di aglio 
1 mazzetto di prezzemolo 
1 acciuga (facoltativa)
25 g di olio extravergine di oliva 

- Per il sughetto
3 spicchi di aglio in camicia
35 g di olio extravergine di  oliva
600 g di pomodori freschi
sale qb




- Preparazione:

La prima operazione che vi consiglio di fare è quella di lavare le melanzane, asciugarle, tagliere il torso e svuotarle per bene. Quest'ultima operazione è molto delicata, bisogna essere precisi e va fatta con un coltellino dalla lama sottile e lunga.
La polpa non va assolutamente gettata ma sminuzzatela finemente e mettetela da parte.
Adesso sbriciolate la mollica del pane raffermo in una ciotola, e versatevi i due tipi di formaggio grattugiati, il sale, i capperi abbondantemente sciacquati , il prosciutto cotto tagliato in piccole listarelle, i pomodorini anch'essi tagliati, lo spicchi di aglio ed il prezzemolo tritati finemente, l'acciuga è facoltativa , e una bella spolverata di origano.
Adesso in una bella padella mettete i 25 g di olio di oliva con la polpa della melanzana messa precedentemente da parte e fatela cuocere per qualche minuto. 
Appena avrete spento, attendete qualche minuto e versatevi tutto il contenuto della scodella e amalgamate bene il tutto.
Riempite una alla volta le melanzane, fino ad un centimetro dal bordo , dove andrete ad apporre un pezzetto di pane e fermerete il tutto con uno stuzzicadenti ( questo per far si che l'imbottitura fuoriesca durante la cottura.
In una bella pentola mettete adesso l'olio con i 3 spicchi di aglio in camicia , e appena si saranno imbionditi adagiate le melanzane, rigirandole di tanto in tanto e facendole cuocere a fiamma bassa. Quando si saranno belle ammorbidite copritele con i pomodorini tagliati , salate e lasciate cuocere con coperchio chiuso , a fiamma medio-bassa, fino a quando il pomodorino risulterà bello tirato.
Potete servire il piatto sia caldo che tiepido







30 commenti:

  1. Appetizing and very tasty !

    RispondiElimina
  2. Che dire...non ho parole..se abitassimo vicino farei un salto a casa tua a vedere se per caso ce ne fosse qualcuna in più!!:):)^___^Ciao!!

    RispondiElimina
  3. Una ricetta bella tosta, complimenti!! Certo.. dopo averla realizzata e sentirsi dire dal marito in quel modo.. ah ah ah :) a me sembra invece una vera leccornia, sono sicula e non posso non amare le melanzane in tutte le salse!

    RispondiElimina
  4. adoro in assoluto le melanzane e quindi non mi resta che provare questa tua deliziosa e gustosissima ricetta!

    RispondiElimina
  5. Ma che buonaaa, sai io adoro le melanzane e mi piace cucinarle in più modi possibili!
    devo assolutamente provare queste, mi hanno fatto venire l'acquolina in bocca!

    RispondiElimina
  6. chissà che buone, grazie per la ricetta non le avemo mai fatte cosi devo provare

    RispondiElimina
  7. ciao, a parte i capperi e l'acciuga che non mi piacciono,mi sembra un ottima ricetta da fare quando ci sono gli ospiti ^_^

    RispondiElimina
  8. Bella questa ricetta, non sapevo che le melanzane potessi farle anche cosi, la proverò!

    RispondiElimina
  9. Un bel piatto ricco di quelli che piacciono a me, altro che sbobba, se questa a casa tua e' sbobba, mi candido ufficialmente a diventare tua commensale! Scherzi a parte, hai realizzato una ricetta strepitosa, che a stagione estiva finita, voglio riproporre nella mia cucina.

    RispondiElimina
  10. Adoro le melanzane, ma questa ricetta non l'ho mai provata, me la salvo subito le preparerò domani

    RispondiElimina
  11. Se fosse per me mangerei ogni giorno melanzane,questa tua ricetta mi ha fatto venire una fame,mah secondo te cosa preparerò oggi per cena dopo aver visto la tua delizia?

    RispondiElimina
  12. OH MY GOD!!!!!!!!!!!!!!..ho l'acquolina..*_______*che meravilgia questa ricetta!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Ogni volta passare nel tuo blog è qualcosa di straordinario..primo perchè mi fai sempre sorridere e poi guarda cosa riesci ha realizzare..mamma mia che bontà che devono essere queste melanzane,.una vera goduria per il palato e poi sarà che le ricette tramandate dalle nostre nonne sono davvero una prelibatezza..le rifarò di sicuro al piu' presto!!! mi hai fatto venire una fame!!!

    RispondiElimina
  14. Buonissima ricetta complimenti provero' a farla sperando di ottenere il tuo stesso risultato.

    RispondiElimina
  15. io sono intollerante alle melanzane. Dici che posso fare la stessa cosa con le zucchine? no perchè mi hai fatto venire voglia di assaggiarle :)

    RispondiElimina
  16. solamente una parola... sbavo!!! mamma chissa' che buone...

    RispondiElimina
  17. qui c'è solo da complimentarsi con tutta la tua generazione e con te che porti avanti le tradizioni culinarie di famiglia!!!!! che bontà gastronomica queste melanzane cautate!

    RispondiElimina
  18. Una ricetta originale, invitante e godereccia e di certo da replicare seguendo passo a passo i tuoi preziosi consigli!

    RispondiElimina
  19. Buonissime le melanzane e questo è il loro periodo, anch'io le cucino in vari modi ed è sempre un piatto ben apprezzato, complimenti per le tue!

    RispondiElimina
  20. Hai pienamente ragione, ormai i piatti di una volta non se ne vedono più in giro, grazie per averci proposto queste gustose melanzane.

    RispondiElimina
  21. A me hai fatti venire l'acquolina in bocca solo a guardarle... brava a portare avanti le tradizioni altrimenti dimenticate!

    RispondiElimina
  22. Che delizia le tue melanzane..anche se ho appena finito di pranzare mi e tornata la fame..voglio assolutamente replicarle!

    RispondiElimina
  23. adoro le melanzane così però non le ho mai provate, sembrano deliziose

    RispondiElimina
  24. Che bontà queste melanzane preparate così, domani le proverò anch'io, ne ho giusto tre pronte x questa ricetta invitante

    RispondiElimina
  25. devono essere molto deliziose le tue melanzane una ricetta da provare assolutamente

    RispondiElimina
  26. Le melanzane rendono unico ogni piatto, ma non riesco mai a cuocerle come vorrei, grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  27. ho mangiato un paio di volte queste melanzane a casa di parenti in Calabria....sono una bomba!!!!!! bravissima a riportare le ricette di famiglia!

    RispondiElimina
  28. ora me le sognero' questa notte le melanzane cautate! ma che bontà devono essere???? io poi adoro questa verdura! bravissi,a!

    RispondiElimina
  29. Wow queste melanzane devono essere davvero buonissime! Ma che fame!

    RispondiElimina
  30. Ciao adoro le melenzane e queste hanno un aspetto invitante complimenti per la ricetta!

    RispondiElimina