Translate

giovedì 20 ottobre 2016

ARANCINI DI RISO ALLA SICILIANA ... O QUASI

Quando pochi giorni fa ho ricevuto la campionatura de " I Chicchi d'Angelo " dell'azienda iFERRARI devo ammettere di essere entrata un pò in confusione. Se vi starete chiedendo il perchè, beh la spiegazione è molto semplice : adoro il riso e davanti a cotanta bontà sono andata un pò in tilt su quale ricetta presentare sul blog.
Non mi piace essere ripetitiva , ma sentivo il bisogno di chiedere al mio sommo consigliere , il mio maritozzo . 
Infatti è stato lui a chiarirmi subito le idee ; appena gli ho proposto il quesito la sua risposta/domanda è stata netta e ben precisa :- Ma sul blog non hai mai postato la ricetta degli arancini alla siciliana che fai tu? 
Allora chiariamo subito una cosa : chiamiamoli arancini siciliani, ma a quanto pare, sembrerebbe un pò vago come nome , mi spiego meglio. A seconda se ci troviamo a Messina, a Palermo o in altre città siciliane, l'arancino cambia...c'è chi utilizza la besciamella, chi li fa rossi (al ragù) , chi bianchi...insomma vale il detto in questo caso Paese che vai arancino che trovi.
La mia ricetta tempo fa mi è stata data da una persona siciliana , incontrata un pò per caso in una  vacanza in Grecia ,  e che si è trasferita a Torino...un incontro durato pochissimo , un giorno , il tempo necessario per scrivere e farmi spiegare bene il procedimento per la realizzazione di uno dei piatti preferiti da mio marito. 
Pensate, siccome siamo due appassionati di Camilleri, e di conseguenza di Montalbano, ogni volta che in tivù ne trasmettono qualche episodio, mi guarda con occhi grandi e mentre aspetto parole dolci , con volce pacata mi dice :- Ma quando mi fai due arancini ???
Non chiamiamoli arancini, poichè non riesco a contenermi bene nel dargli la forma, e vengono fuori delle vere e proprie bombe a mano ... ma che dire meglio mangiarne uno , ma buono. Devo dire che uno dei miei prossimi acquisti sarà lo strumento apposito per poterli realizzare , l'ormai famosissimo Aranciotto o Arancinotto che dir si voglia, che fa risparmiare tempo e poi vengono tutti belli uguali.
Ritornando al marito aveva ragione, postiamo finalmente gli arancini alla siciliana  e se differenziano dall'originale (per qualche siciliano che legge ) beh ne chiedo venia , ma posso rassicurarvi che sono davvero buoni !!!!
Per poterli realizzare ho utilizzato il Riso Carnise de "I Chicchi D'Angelo " , ottimo per ricette di questo tipo, che mantiene bene la cottura e dal sapore eccellente.
Allora mi raccomando armatevi di tanta pazienza, e buone mani in pasto !!!!


- Difficoltà : media 
- Tempo : 2 ore 
- Costo : € 10 circa 

- Ingredienti per 8 arancini :
30 g di burro
 1 bustina di zafferano
1 dado da cucina classico

- Per il ripieno : 
200 g di passata di pomodoro
100 g di macinato di vitello
100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato 
40 g di cipolla 
30 g di olio extravergine di oliva
70 g di pisellini finissimi 
1 provola 
7 uova 
farina qb
sale & pepe qb
250 g di impanatura di farina di mais 

1 l di olio di semi per friggere



- Preparazione :
Mettete sul fuoco una pentola con dentro l'acqua per cuocervi il riso , il dado da cucina e portate a bollore. 
Calatevi il riso Carnise de "I Chicchi D'Angelo " , salate se dovesse essere necessario ed aggiungete la bustina di zafferano. 
Scolate il riso al dente ed aggiungetevi ancora caldo il burro , rimescolando per bene. Mettete da parte e lasciate raffreddare.
Nel frattempo dedicatevi al ragù: in  una pentola antiaderente soffriggete la cipolla con l'olio extravergine di oliva. 
Aggiungete la carne e fate rosolare ben bene , aggiungete la passata di pomodoro e cuocete per altri 20 minuti. 
Trascorso tale tempo aggiungete i pisellini, fate cuocere per altri 8 / 10 minuti e salate.
Lasciate raffreddare . Potrebbe sembrarvi che la porzione del ragù sia un pò pochina, ma tenete presente che per ogni arancino non va più di un cucchiaino da the ,un  cucchiaino e mezzo di ragù.
Una volta raffreddato il riso amalgamatelo con una spolverata di pepe, 3 uova ed il Parmigiano Reggiano Grattugiato. Amalgamate il tutto .
Adesso con le mani unte con un goccio di olio di oliva prendete un pugno di riso. dategli una forma tondeggiante e ricavatane al centro una sorta di piccolo cratere. Riempitelo di ragù e provola tagliata a cubetti. Prendete un altro pò di riso e cercate di dare all'arancino la forma di una pera.
Una volta che saranno tutti pronti passateli nella farina, nelle 4 uova rimaste e battute , e nel pan grattato. 
Vi consiglio per ogni arancino di ripetere quest'operazione due volte, l'impanatura risulterà perfetta e bella croccante.
Friggeteli in una padella stretta ed alta, in modo tale che l'olio di semi ricopra in cottura tutta l'arancino, facendolo andare a fuoco medio-basso. Dorateli per bene e lasciateli scolare su carta da cucina assorbente prima di servirli.



- Consiglio :
Se avete degli ospiti potrete prepararli prima e poi passarli qualche secondo nel forno caldo prima di servirli.
Per fare bella figura potreste inserire in ogni arancino una foglia di limone .












23 commenti:

  1. Sono sempre curiosa di provare nuove ricette senza glutine. Molto invitante...complimenti per la cottura dorata e uniforme!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie , si con questa ricetta, ovviamente comprando sempre i prodotti consentiti dal prontuario AIC posso accontentare tutta la famiglia. Per doratura è anche merito della panatura di mais, provala e vedrai che ti stupirà

      Elimina
  2. Da buona siciliana doc approvo la tua ricetta. E non alimenterò la disputa arancino-arancina... Cmq per me si chiamano arancinE :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'approvazione, posso tirare un sospiro di sollievo. Ad esempio dalle mie parti si chiamano arancini , che dire, Paese che vai usanza e nome che trovi :-)

      Elimina
  3. Il riso che hai utilizzato è ottimo è i tuoi arancini sono splendidi da vedere e sicuramente ottimi da gustare,complimenti bella ricetta😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille !!!! Si il riso che ho utilizzato è davvero favoloso e quello che mi ha fatto impazzire è che i chicchi oltre a mantenere la cottura non si attaccano tra di loro

      Elimina
  4. Gli arancini che bontà!!!
    Sai, un amico siciliano una volta mi ha detto che nella sua provincia si chiamano arancine (quindi femminile) perchè una cosa così deliziosa non può che essere femmina :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalle mie parti si chiamano arancini ... però adesso che mi ci fai pensare cotanta bontà non può che essere associata ad un nome femminile

      Elimina
  5. che buoni gli arancini! mia mamma da brava siciliana li preparava anche lei ma con l'età che avanza è parecchio tempo che non li cucina.. Penso che la tua ricetta si avvicini molto a quelli che ho assaggiato, vedrò di farglieli preparare seguendo la tua preparazione, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ... guarda sono sicura che quelli della tua mamma saranno da premio oscar, siciliani DOC

      Elimina
  6. Che buoni che sono gli arancini e it tuoi sono anche molto belli..... io tempo fa ho provato a farli.... un disastro non stavano insieme... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora se provi la mi ricetta fammi sapere se ti sono venuti bene ,ma soprattutto se ti sono piaciuti

      Elimina
  7. Quest'estate sono stata in Sicilia e ho amato particolarmente gli arancini. Mi ero ripromessa di cercare una ricetta per ricrearli, questa ricetta capita proprio ad OK, grazie!
    Bacione
    La Fra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te , magari è l'occasione giusta per poterli realizzare...un segno del destino !

      Elimina
  8. Ma chiamiamoli un pò come ci pare, ma sono deliziosi!!! :D Un bascione e buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bascione carissima ...hai ragione, basta che son buoni e riempiamo il pancino , il nome è relativo

      Elimina
  9. hanno un aspetto delizioso e devono essere buonissimi, mi piacerebbe seguire questa tua ricetta la prossima volta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok, e quando li avrai fatti fammi sapere se ti sono piaciuti !

      Elimina
  10. Ciao cara!!!! ogni tanto passo a trovarti! Che bontà questi arancini...sono perfetti...e golosissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima, è sempre un piacere rincontrarti

      Elimina
  11. Secondo te, se alle 08:56 vedo le foto dei tuoi arancini e mi viene fame di arancini... ho qualcosa che non va?!?!
    In questi giorni li provo!!!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, assolutamente... anzi credo che sia voglia di qualcosa di buono !!!!

      Elimina