Translate

giovedì 8 marzo 2018

TORTA MIMOSA

Oggi è l'otto marzo e come tale si festeggia la festa della donna; ora non per  essere antipatica, anticonformista e così via, ma io credo che in tutta la mia vita abbia festeggiato al massimo un paio di volte. 
Il motivo è che non credo che vi sia nulla da celebrare se ogni giorno i quotidiani riportano notizie di femminicidi, o per il semplice fatto che nel 2018 sgomitiamo ancora per un posto di lavoro e si contano sulla punta delle dita di una mano quelle che occupano posizioni di rilievo. Nel 2018 il nostro salario non è uniforme a quello dei nostri partner eppure sembra che ne abbiamo tutti i diritti ed è così strano che la canzone  "Donne"del 1989 , della dolce Mimì, sia così attuale dopo quasi 30 anni ...e poi visto che decantiamo tanto la parità dei sessi, perchè dovremmo festeggiare oggi se poi non esiste la festa dell'uomo?
A parte gli scherzi, probabilmente ed aggiungerei anche lecitamente , vi starete chiedendo allora cosa c'entri questo post che illustra anche il dolce tipico se vogliamo di questa giornata.
Ebbene per prima cosa avevo come sempre voglia di dolce e poi a dire il vero è la prima volta che mi cimento nella preparazione della torta mimosa  e poi più che la donna intesa come sesso,credo che bisogni celebrare la donna come persona . Forse un concetto troppo complicato per me da spiegare,  ma oggi voglio congratularmi con tutte le donne, me compresa, per le conquiste fatte nel nostro quotidiano, grandi o piccole che esse siano; voglio congratularmi con chi ha  saputo rialzarsi e ridare nuovo respiro e slancio alla propria vita; a chi ha rinunciato e ha avuto la forza di denunciare una violenza che si celava dietro un finto amore; a chi lotta  per se stessa affinchè i propri diritti non vengano mai calpestati ,  a chi sa ribellarsi e scegliere la strada della lealtà che spesso è la più tortuosa e a chi non scende a compromessi neanche con la vita stessa.
A me , che tra le mille difficoltà del quotidiano sono orgogliosa del mio essere me stessa , con tutti i pro e i contro e che ogni giorno scelgo di affacciarmi alla vita come se fosse il mio ultimo giorno, cercando di vivere ogni attimo , ogni istante. 
Vi lascio con una poesia del mio autore preferito ( il mio piccolo principino) che oggi pomeriggio mi ha letto questi versi da lui composti ( compito affidatogli dalla sua maestra); versi semplici, forse qualcuno senza un senso compiuto ma che nel contesto mi hanno fatto comprendere che forse sono sulla strada giusta sull'educarlo nel rispetto delle donne...questo solo il tempo potrà rivelarcelo e intanto che il lavoro continua incrociamo le dita...
DONNA
D come donna,
forte, anche se porta la gonna
O come ora,
preziosa più di un tesoro.
N come neve,
quando da bambino ti accarezza il viso lieve;
oppure Nobile
quando con il suo sguardo ti arresta immobile.
A come amore,
come un cespuglio pieno di more.
DONNA come vita,
mamma, moglie e amica;
DONNA  come nessuno,
solo tu sei la numero uno.


Semplicemente a noi...non solo per oggi , ma per tutti i 365 giorni dell'anno ...




- Difficoltà : media 
- Tempo : 2 ore
- Costo : € 7 circa

- Ingredienti :
Pan di Spagna 
300 g di farina tipo "00"
300 g di zucchero
6 uova intere
20 g di lievito secco per dolci
30 g di acqua

Crema:
750 ml di latte parzialmente scremato
68 g di maizena
6 tuorli
1 limone grattugiato
1 bacca di vaniglia
180 g di zucchero

250 g di panna da montare
1 confezione di ananas in scatola

- Preparazione:
Pan di Spagna
Per prima cosa, magari anche il giorno prima preparate il Pan di Spagna in una teglia rettangolare 30x25 . 
In un robot da cucina o semplicemente con un frullino tradizionale sbattete le uova, con la farina setacciata e lo zucchero , fino a quando il composto non presenterà delle bolle in superficie. A questo punto lasciatelo riposare tanti minuti quanto quelli che lo avete impastato. Trascorso questo lasso di tempo aggiungete il lievito e una mezza tazzina di acqua e amalgamatelo bene.

Versatelo in una teglia imburrata ed inforno a 150° se il forno è ventilato, 170° se il vostro forno è statico , per circa 30 / 40 minuti.
Appena è pronto sfornatelo e lasciatelo raffreddare fuori dal forno.

Crema :
In una pentola versate il latte e i semi estratti da metà bacca di vaniglia e portate a bollore.
In un'altra pentola antiaderente versate la maizena, lo zucchero, i tuorli, il limone grattugiato e mescolate con una frusta energicamente. Quando il latte avrà raggiunto il bollore versatelo tutto insieme sugli ingredienti solidi e continuate a mescolare. Riportate sul fuoco e senza smettere di rimestare continuate fino a quando il tutto non si addensi ( occorreranno pochi minuti). Lasciate raffreddare.

A parte tagliate a cubetti piccoli 5 fettine di ananas e lasciate sgocciolare per bene , montate la panna e preparate la bagna recuperando il succo dell'ananas , diluendolo con pochissima acqua.

Assemblaggio:
Tagliate il Pan di Spagna a listarelle spesse 1 cm e dopo aver rivestito uno stampo per zuccotto con della carta oleata adagiatevelo e bagnatelo con la bagna . Versatevi parte della crema a cui avrete unito dopo essersi raffreddata la panna montata e i pezzetti di ananas. 
Dopo aver livellato uno strato di crema adagiatevi altro pan di spagna, bagnatelo e versate altra crema. Adesso in cima, completate con altro pan di spagna nuovamente bagnato. Coprite con la pellicola e ponete in frigo per almeno un tre / quattro ore.
Tiratelo dal frigo , capovolgetelo con cura sul piatto da portata e spalmatevi sopra un sottilissimo strato di crema che vi sarà avanzata. A questo punto decorate il tutto con i cubetti del pan di Spagna che vi sarà avanzato e decorate il fondo con delle meringhe se volete.

- Occorrente:
Teglia rettangolare 30x25 , frullino elettrico oppure robot da cucina , stampo per zuccotto, pellicola da cucina, 2 pentole antiaderenti , frusta










12 commenti:

  1. Grazie per i versi e per la splendida torta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per i versi devo ringraziare il mio ometto !!!!

      Elimina
  2. E' veramente bella a vedersi questa torta mimosa che tra l'altro è una delle mie torte preferite

    RispondiElimina
  3. l'aspetto è meraviglioso sembra uscita da una pasticceria complimenti sinceri

    RispondiElimina
  4. Condivido il tuo pensiero riguardo la festa della donna,una "festa"che stride troppo se guardiamo in faccia la triste realtà 😢 per quanto riguarda la torta ti faccio i miei complimenti perché hai realizzato un dolce bello da vedere e buono da gustare!!! Brava.

    RispondiElimina
  5. Adorabile questa torta mimosa, è anche molto bella da vedere! Grazie per la ricetta proverò a relauzzarla anche io ;)
    Buona giornata !

    RispondiElimina
  6. Ciao cara! Io non ho preparato nulla per la festa della donna perchè ero ammalata ma mi sono ripromessa di fare la Torta Mimosa e questa è realizzata con molta finezza! Prendo spunto *-*

    RispondiElimina
  7. Una torta bellissima complimenti! Proverò a farla sperando di ottenere lo stesso risultato.

    RispondiElimina
  8. La torta mimosa è la mia preferita in assoluto e non solo per la festa della donna.

    RispondiElimina
  9. Che bella la poesia, proprio bravo!!! La torta si presenta benissimo e sono sicura che sarà una gran delizia.

    RispondiElimina